IRRIGARE A GOCCIA IL MANDORLO

Inquadramento della specie

Il mandorlo (Amygdalus communis L.) è una specie arborea appartenente alla famiglia delle Rosacee ed al genere Amygdalus. La sua coltivazione è antichissima; oggigiorno sta vivendo un periodo di forte innovazione e sviluppo sia in Italia che all’estero grazie a nuove tecniche colturali incentrate soprattutto sulla meccanizzazione.

Esigenze idriche del Mandorlo

Tra i fattori ambientali e colturali, la disponibilità idrica gioca un ruolo fondamentale per la riuscita dell’investimento: di fatti, l’acqua regola le relazioni tra sviluppo vegetativo e attività riproduttiva, influenzando sia la produttività che la qualità del seme.

L’apporto idrico attuato sin dalle prime fasi d’impianto favorisce l’attecchimento delle giovani piantine, permettendo altresì un uniforme sviluppo vegetativo ed una contemporanea e precoce entrata in produzione.

L’irrigazione risulta particolarmente utile nelle aree poco piovose e poco vocate; il mandorlo infatti, sebbene sia una specie tollerante alla carenza idrica, si avvantaggia molto dell’irrigazione, i cui effetti sono molto positivi e funzionali a prevenire forti stress che possono avere impatto negativo sulle rese produttive dell’anno e delle annate successive.

Come molte drupacee, infatti, anche il mandorlo, contemporaneamente alla fase di accrescimento estivo del frutto, svolge un sottociclo riproduttivo destinato alla produzione dell’anno successivo: ecco perché è importante non generare stress idrici e nutrizionali in questa fase così delicata.

Nella mandorlicoltura specializzata il fabbisogno idrico è mediamente pari a 2000-2500 m3/ha, raggiungendo i 3000-3500 m3/ha nei sistemi superintensivi.

Irrigazione con Gocciolatori e Ali gocciolanti

Tra i moderni sistemi di irrigazione, quello goccia a goccia è sicuramente il metodo più idoneo per l’irrigazione del mandorlo. Irritec offre soluzioni diverse in funzione delle caratteristiche aziendali ed agronomiche.

Per mandorleti tradizionali coltivati con sesto ampio, ad esempio, si può scegliere il sistema costituito da un tubo sospeso tra le piante con gocciolatori esterni del tipo iDrop installati in numero variabile da 2 a 4 per singola pianta; la portata oraria dei gocciolatori così come il loro numero è funzione della portata idrica disponibile in azienda. Si consiglia il gocciolatore iDrop nella versione autocompensante così da assicurare uniformità di erogazione anche su terreni collinari e declivi.

Con riferimento alla mandorlicoltura moderna incentrata su maggiori densità d’impianto invece, la soluzione irrigua ricade sulle ali gocciolanti del tipo Multibar C in numero di 1 o 2 per filare; anche in questo caso, sia la portata oraria che la spaziatura dipendono dalla disponibilità idrica aziendale oltre che dal sesto d’impianto e dalla tessitura del terreno: considerata la ridotta distanza delle piante sulla fila, l’obiettivo è quello di creare una striscia umida lungo il filare per favorire l’attecchimento delle piccole piante con ridotto apparato radicale.

La lunghezza delle ali gocciolanti, inoltre, dipende dalla portata oraria, dalla spaziatura, dal diametro, dalla pendenza e dalla pressione di esercizio. Per facilitare la meccanizzazione di tutte le operazioni colturali, ridurre gli ostacoli, risparmiare la risorsa idrica ed esaltare la fertirrigazione, sempre più produttori fanno ricorso alla subirrigazione che prevede l’interramento delle ali gocciolanti a livello della rizosfera; in questo caso, punto di forza di Irritec è l’ala gocciolante Multibar C versione Rootguard, garanzia assoluta contro potenziali problemi di occlusione dovuti all’intrusione radicale.

Filitrazione

Estremamente importante risulta la filtrazione dell’acqua di irrigazione. Irritec offre un’ampia gamma di filtri in funzione del tipo di approvvigionamento idrico, della qualità dell’acqua e delle disponibilità aziendali. Oltre alla possibilità di scelta tra filtri a rete, a dischi o a graniglia manuali Irritec propone sistemi di filtrazione in grado di effettuare il controlavaggio degli elementi filtranti in maniera automatica per mezzo di apposite centraline; in questo modo si efficienta il sistema, sia in termini di manodopera che di performances dell’impianto irriguo.

Automazione

I programmatori della linea Commander EVO, infine, garantiscono affidabilità nella gestione automatica dell’intero impianto di irrigazione: impostazione dei turni e dei volumi irrigui con apertura e chiusura automatica delle elettrovalvole in campo (via cavo o via radio), pulizia dei filtri, impostazione delle fertirrigazioni, gestione di contatori volumetrici, stazioni meteo e sensori di monitoraggio agro-ambientali.

Fertirrigazione del Mandorlo

Altro tassello importante dell’impianto d’irrigazione è la fertirrigazione. Anche in questo caso Irritec offre una vasta possibilità di scelta, andando dai classici sistemi Venturi fino ai banchetti di fertirrigazione che permettono di gestire uno o più concimi in maniera altamente professionale; questi sistemi si caratterizzano per semplicità di utilizzo e soprattutto per l’ottima adattabilità a coltivazioni da pieno campo come il mandorlo.

Dosabox Junior Advanced, ad esempio, è un’ottima soluzione per iniettare in condotta da uno a tre fertilizzanti in maniera proporzionale o a target di EC e pH.

Il programmatore Commander NPK in dotazione, unico nel suo segmento, rende l’unità estremamente versatile poiché, oltre a scegliere il miglior metodo di iniezione del fertilizzante, permette di monitorare costantemente i due principali parametri qualitativi dell’acqua irrigua (pH ed EC), di gestire il sistema di agitazione dei fertilizzanti e fino a 4 contatori digitali (1 per l’acqua e 3 per i fertilizzanti).

Coltivazione Mandorlo con irrigazione a goccia

Di seguito un esempio pratico di come irrigare a goccia il mandorlo

Schema impianto irrigazione mandorlo

Prodotti Irritec di cui hai bisogno per irrigare a goccia il mandorlo

1

MULTIBAR™ – iDROP

Le caratteristiche del gocciolatore autocompensante fanno di Multibar® un prodotto ideale per installazioni in aree con grandi dislivelli del terreno, dove sono richieste lunghezze delle linee molto elevate e portate costanti in ogni porzione dell’impianto e alta precisione di erogazione tipica delle colture pregiate.

Multibar e idrop irritec mandorlo

2

TUBAZIONI IN PE E CONNECTO™

La linea di raccordi a compressione Connecto™ per il convogliamento di fluidi in pressione, particolarmente indicata per impianti di irrigazione e giardinaggio, si distingue per la grande velocità e semplicità di montaggio.

3

FILTRI IN METALLO

I filtri in Metallo Irritec® sono solidi e resistenti nel tempo. Possono gestire una grande varietà di portate. Sono disponibili modelli manuali o automatici per applicazioni sia su acque di canale che su acque di pozzo.

filtri irrigazione mandorlo irritec

4

FERTIRRIGAZIONE

I sistemi d’iniezione Irritec® sono affidabili e dal facile utilizzo. Consentono d’iniettare i fertilizzanti (liquidi o diluiti in acqua) a tassi d’iniezione compresi a tra 150 l/h e 1700 l/h (a seconda dei modelli).

5

RACCORDI E DERIVAZIONI PER ALA GOCCIOLANTE

Gamma completa per la connessione di tape, ala gocciolante leggera e classica, disponibili nelle misure 16, 20, 22, 23, 25 e 29 mm.

Raccordi per irrigazione irritec mandorlo

Scopri come irrigare le altre colture

Irritec vuole semplificare la vita di chi cura le piante, per lavoro e per passione. Lavora perché ogni goccia sia impiegata al meglio, riducendo al minimo l’impronta ecologica e lo spreco delle risorse.

Il team agronomico di Irritec è vicino all’agricoltore anche in fase post vendita e installazione, con assistenza continua e controllo dell’efficienza. Continua attenzione al cliente per offrire soluzioni efficaci e sostenibili con un servizio puntuale ed efficiente.