IRRIGARE A GOCCIA IL NOCE DA FRUTTO

Noce, una coltura con grandi prospettive

Il noce da frutto è una coltura dalle antiche tradizioni con lo sguardo rivolto al futuro, che dà agli agricoltori una nuova opportunità di reddito. Per avere successo è necessario fare scelte agronomiche chiare ed avere una giusta organizzazione della filiera… (Juglans regia) appartenente alla famiglia delle Juglandacee, originaria dell’Asia.

La parte che si consuma del frutto, ovvero il gheriglio, è composta da due lobi grinzosi di colore bianco crema, teneri e croccanti, ed è contenuta in un guscio legnoso, tondeggiante o allungato a seconda delle varietà, a sua volta confinato entro una scorza carnosa di colore verde, detta mallo. La stagione di raccolta è l’autunno ma, essendo coltivata in tutto il mondo, è disponibile tutto l’anno.

È stato dimostrato inoltre che gli stress idrici (sia dovuti a deficit idrico che da errata gestione idrica) creando grandi oscillazioni nei valori di umidità e temperatura del suolo possono essere causa della comparsa di numerose fisiopatie (maculatura ferruginea, suberosi ecc.) e causare una maggiore percentuale di tuberi deformi e spaccati.

I numeri della coltivazione

In base ai dati Istat del 2010 in Italia ci sono oltre 8.600 ettari di noce, concentrati soprattutto in Campania (24,5%), Lazio (7,9%), Sicilia (6,7%), Veneto (6%), Piemonte (5,8%) ed Emilia Romagna (5,6%). A livello mondiale i maggiori produttori sono Cina (1.289.572 tonnellate e il 43,7% della produzione), Iran (434.649 t pari al 14,7%) e Usa (418.775 t pari al 14,2%). L’Italia è al settimo posto con 11.900 tonnellate pari all’1,1% (fonte dati Fao 2014).

La domanda di noci è in forte crescita, soprattutto in Europa, grazie al sempre maggiore interesse del consumatore verso aspetti nutraceutici e salutistici. In Italia l’aumento dei consumi è stato pari al 58,3% nel periodo 2000-2010 raggiungendo le 40mila t/anno (fonte Istat 2014). Pertanto esistono ottime prospettive per l’espansione della coltura.

Per creare un impianto medio servono 10-12mila euro all’ettaro (240 piante ad ettaro con sesto 7×6 metri), a cui vanno aggiunti altri 10-12mila euro/ettaro per allevare le piante fino al 5° anno. A partire da 5° anno e fino al 25° anno (termine ipotetico di fine carriera) i costi di produzione sono circa 8-9 mila euro/ettaro, tra spese di ammortamento e di gestione vera e propria. Dal 5° anno si inizia a guadagnare con prospettive decisamente interessanti. La Plv stimata è di circa 17mila euro all’ettaro, ipotizzando un prezzo di vendita di 3,50 euro al chilo e una produzione di 50 quintali/ettaro.

Coltivazione e Irrigazione del Noce

Per coltivarlo al meglio è importante scegliere ambienti vocati. Il noce Preferisce ambienti eterogenei dal punto di vista climatico visto che necessita di un certo numero di ore di freddo e di caldo.

Il suolo deve essere, ben aerato, con scarso ristagno idrico, con basso calcare attivo ed il pH non deve essere eccessivamente acido. E’ da piantare in terreni fertili e non marginali.

La moderna nocicoltura prevede un elevato grado di specializzazione con tecniche agronomiche che ricorrono all’utilizzo della meccanizzazione per le operazioni di potatura e raccolta.

La gestione è orientata al mantenimento del suolo mediante inerbimento totale o parziale e all’utilizzo di tecniche di allevamento per l’ottenimento di piante idonee all’esecuzione della potatura meccanica.

Tra gli aspetti di tecnica colturale più critici è da evidenziare l’importanza dell’approvvigionamento idrico. La pratica dell’irrigazione è necessaria per mantenere elevati standard produttivi e qualitativi. Complessivamente l’acqua da somministrare è di circa 2500 m3/ha. I sistemi migliori sono quelli che richiedono l’apporto di medio-bassi volumi.

Si stanno sviluppando sistemi misti: basso volume per mantenere l’inerbimento controllato e sistemi a goccia per la distribuzione del fertilizzante tramite cicli di fertirrigazione mirati. Visto i costi e le cure è necessario un investimento di almeno 10-15 ettari.

Si consigliano da 250 a 400 alberi/ha (contro 100-150 alberi/ha di quelli tradizionali) con sesti variabili da 7×6 metri a 7×3,5 metri, secondo la varietà impiegata.

Qualità nutrizionali del Noce

In 100 grammi di noci, escluso il guscio, troviamo: 14 g di proteine – 68 g di lipidi – 5 g di grassi – 3,5 g d’acqua – 6,2 g di fibra. Sono altresì ricche di potassio e fosforo, magnesio, calcio, ed in minima parte anche di ferro, zinco, selenio e rame, e naturalmente Vitamina A ed E.

L’apporto calorico, sempre per 100 grammi, è  di circa 650 kcal. La noce contiene discrete quantità di proteine, sali minerali e lipidi, in prevalenza acidi grassi insaturi e polinsaturi (omega 3), pertanto si candida a diventare un importante integratore naturale per i regimi alimentari degli sportivi.

Gli omega 3, importanti antiossidanti, donano alle noci anche una buona proprietà antitumorale, mentre l’acido oleico, risulta efficace nella riduzione del colesterolo, con ovvi effetti benefici sul sistema cardiovascolare evitando disturbi a carico di questo apparato come infarto e ictus.

Le noci hanno effetti benefici sul sistema immunitario e svolgono un’importante azione antiossidante grazie anche alla vitamina E, contrastando l’invecchiamento cellulare.

Irrigazione a goccia del noceto e nel noce

Di seguito un esempio pratico di come irrigare a goccia il noce da frutto

Schema impianto di irrigazione del noce

Prodotti Irritec di cui hai bisogno per irrigare a goccia il noce da frutto

1

MULTIBAR®

Le caratteristiche del gocciolatore autocompensante fanno di Multibar® un prodotto ideale per installazioni in aree con grandi dislivelli del terreno, dove sono richieste lunghezze delle linee molto elevate e portate costanti in ogni porzione dell’impianto e alta precisione di erogazione tipica delle colture pregiate.

multibar irritec per irrigazione noce

2

TUBAZIONI IN PE E CONNECTO™

La linea di raccordi a compressione Connecto™ per il convogliamento di fluidi in pressione, particolarmente indicata per impianti di irrigazione e giardinaggio, si distingue per la grande velocità e semplicità di montaggio.

tubazioni irrigazione noce

3

FILTRI IN METALLO

I filtri in Metallo Irritec® sono solidi e resistenti nel tempo. Possono gestire una grande varietà di portate. Sono disponibili modelli manuali o automatici per applicazioni sia su acque di canale che su acque di pozzo.

filtri irrigazione noce

4

FERTIRRIGAZIONE

I sistemi d’iniezione Irritec® sono affidabili e dal facile utilizzo. Consentono d’iniettare i fertilizzanti (liquidi o diluiti in acqua) a tassi d’iniezione compresi a tra 150 l/h e 1700 l/h (a seconda dei modelli).

fertirrigazione noce con sistemi irritec

5

ISPRINKLERS™

La vasta gamma di irrigatori a battente a media e lunga gittata è ideale per le applicazioni in pieno campo, frutteti e serre, sia sopra che sottochioma. Disponibili sia in versione circolare che settoriale, sono realizzati in plastica o metallo con materiali di alta qualità; resistenti ai raggi UV, ai fertilizzanti tipicamente utilizzati in agricoltura e alle avverse condizioni climatiche.

irrigazione noce con ispriklers Irritec

Scopri come irrigare le altre colture

Irritec vuole semplificare la vita di chi cura le piante, per lavoro e per passione. Lavora perché ogni goccia sia impiegata al meglio, riducendo al minimo l’impronta ecologica e lo spreco delle risorse.

Il team agronomico di Irritec è vicino all’agricoltore anche in fase post vendita e installazione, con assistenza continua e controllo dell’efficienza. Continua attenzione al cliente per offrire soluzioni efficaci e sostenibili con un servizio puntuale ed efficiente.